top of page

La Camera di Mediazione Familiare Forense Picena

La Camera di Mediazione Familiare Forense Picena è un organismo non autonomo dell'Ordine degli Avvocati di Ascoli Piceno, è dotata di autonomia organizzativa, nonché di una propria contabilità distinta ed autonoma da quella del C.O.A. secondo quanto disposto dal proprio statuto.

La Camera di Mediazione Familiare opera al fine di promuove, attraverso il proprio servizio, la Mediazione Familiare quale strumento per il raggiungimento di accordi tra coniugi o conviventi, finalizzati alla riorganizzazione dei legami familiari, in particolare nei casi di separazione personale, divorzio o cessazione della convivenza, modifiche delle condizioni, con particolare attenzione al preminente interesse dei minori, sia su invito del Giudice, che su richiesta delle parti.

I locali della Camera di Mediazione Familiare sono situati in Largo Ludovico Cattaneo n. 5 ad Ascoli Piceno (all'ultimo piano dell'edificio nel quale è situato pure l'Ufficio del Giudice di Pace di Ascoli Piceno).

Una volta presi contatti con la Camera di Mediazione Familiare verranno fornite tutte le informazioni utili ad avviare il percorso di incontri, che verranno condotti dal Mediatore designato senza formalità di procedura, concordando le modalità con i mediandi durante il primo incontro.

 

Il percorso di mediazione familiare, in estrema sintesi, prevederà alcuni passaggi fondamentali illustrati nello schema che segue: 

Accordi di seduta

Contatto con la Camera

Contattando la Camera di Mediazione Familiare Forense (telefonicamente, tramite e-mail o presso lo sportello informativo) riceverete tutte le informazioni necessarie per valutare l'opportunità di avviare il vostro percorso. 

PRIMO INCONTRO INFORMATIVO

Insieme al Mediatore Familiare designato i mediandi fisseranno la data del primo incontro informativo, al quale parteciperanno i rispettivi legali.

Valutazione di mediabilitÀ

La mediazione familiare è volontaria e mai obbligatoria, pertanto, nei primi incontri il Mediatore Familiare ed i mediandi valuteranno se il percorso di mediazione sia il più adatto alla situazione. 

Accordo finale

Al termine del percorso le parti sottoscriveranno il loro accordo sulla base delle decisioni assunte durante la mediazione familiare, alla presenza dei rispettivi legali che provvederanno, poi, a predisporre gli atti processuali necessari alla separazione, al divorzio o al deposito della negoziazione assistita.

Avvocati

I nostri Mediatori Familiari

I Mediatori Familiari iscritti alla Camera di Mediazione Familiare Forense Picena sono professionisti qualificati, ed hanno ottenuto l'abilitazione a svolgere la professione di Mediatore Familiare a seguito di un corso biennale di formazione e previo superamento di una esame finale secondo quanto stabilito dalla norma UNI 11644/2016, che contiene i riferimenti della figura professionale e ne definisce i requisiti.

Ai Mediatori Familiari della Camera di Mediazione Familiare Forense Picena è, inoltre, richiesta l'iscrizione ad almeno una associazione di categoria che abbia i requisiti per il rilascio all'iscritto dell'attestato di qualità e di qualificazione professionale dei servizi prestati dai soci ai sensi della legge 4/2013 (artt. 4, 7 e 8).

Ciò al fine di verificare e garantire il costante aggiornamento e la permanente qualifica degli iscritti alla Camera di Mediazione Familiare.

I requisiti per l'iscrizione, la permanenza e la turnazione dei Mediatori Familiari sono stabiliti dalle norme del regolamento della Camera di Mediazione Forense Picena.

bottom of page